IPSSA LOCRI – Istituto Alberghiero – Istituto Professionale di Stato per i Servizi Alberghieri

 

Cari Colleghi, personale non docente, educatori, genitori e studenti, in vista della
scadenza della mia reggenza, ritengo doveroso, rivolgermi a tutti voi , miei stupendi
compagni di viaggio,per ringraziarvi , uno ad uno, per la meravigliosa esperienza
vissuta insieme ,inseguendo , in un unico sentire, attraverso i sentieri tortuosi della vita,un sogno.
L’Istituto Dea Persefone,che ho avuto il privilegio di dirigere in qualità di
reggente per un biennio, anche quest’anno farà parte di quella platea di Istituti che
saranno affidati in reggenza,per il quale,dopo un’ attenta e profonda riflessione, ho
deciso di non inoltrare la relativa istanza per chiederne la riconferma.
Durante la mia reggenza ho fatto semplicemente il mio dovere , credo in modo
intellegibile, anche se qualcuno non ha gradito…..

ma le regole di ingaggio non le ho mai temute.
Ho voluto portare avanti un’ idea alternativa di “ AGIRE”, contrastando
l’antico adagio gattopardesco “che tutto cambi perché nulla cambi”ed ho onorato le
mie promesse garantendo,dopo circa quarant’anni, il sacrosanto diritto allo studio in
locali idonei e sicuri, fornendo l’assist per la realizzazione di una nuova scuola“pubblica”.

Carissimi,operando in sinergia con le istituzioni, vi invito ad evitare due
rischi:quello di flagellarci sui nostri mali,sul destino che a volte appare ineluttabile e
quello di autoassolverci da colpe soggettive;bisogna compiere autocritica e
riconoscere il male per contrastarlo senza se e senza ma,anche se a volte il non avere
paura può sembrare incoscienza perché sopraffatto dall’indomabile volontà di lottare.
Il cambiamento infatti si misura in relazione alla responsabilità delle proprie scelte e al coraggio delle idee.

Vi lascio con uno scritto di Edmond Haracourt, ricordandovi sempre che la  Preside Vi AMA!

“Partire è un po’ morire
rispetto a ciò che si ama
poiché lasciamo un po’ di noi stessi
in ogni luogo ad ogni istante.
E’ un dolore sottile e definitivo
come l’ultimo verso di un poema…
Partire è un po’ morire
rispetto a ciò che si ama.
Si parte come per gioco
prima del viaggio estremo
e in ogni addio seminiamo
un po’ della nostra anima.”

Ad maiora
Mariarosaria Russo

  • agosto: 2018
    L M M G V S D
    « Lug    
     12345
    6789101112
    13141516171819
    20212223242526
    2728293031